Campo dei Fiori: prima volta in MTB (per Daniele) alla Cubana

04/06/2016 (Sabato) – Piove da giorni interi ma la voglia di MTB è tanta, è in arrivo una Mud Session sicuramente. Mi metto quindi il cuore in pace e so già che la prossima settimana dovrò dedicarla alla pulizia del mezzo.
Il Team MyTrails causa pioggia (ha piovuto davvero tanto) e impegni, oggi è ridotto ad uno solo componente.
Fortunatamente nei giorni scorsi ho contattato un biker (Andrea), conosciuto grazie a dei nostri video su youtube che ci aveva scritto per delle informazioni dettagliate su alcune tracce.
Fissiamo come meta la Martica e/o Campo dei Fiori (CdF).
Ci svegliamo la mattina presto per capire cosa fare, visto che le previsioni davano tempo instabile: dalle 8 alle 12 c’è stato un continuo scambio di informazioni meteorologiche fra 3 province:
tra me, Andrea e un altro Andrea (local).

Finalmente il cielo si apre e alle 14:30 siamo pronti per pedalare.
Presentazioni… (è la prima volta che ci vediamo) e siamo pronti a partire.
Abbiamo già degli articoli dettagliati del nostro Davide riguardo al M.te Martica e al CdF e io non sono bravo a descrivere i milioni di sentieri in questa zona, quindi se cercate delle informazioni cliccate direttamente nelle parole evidenziate 🙂

Arriviamo pedalando a buon ritmo e chiaccherando, sempre a buon ritmo, al tornante sotto il m.te Chiusarella e in pochi minuti ci prepariamo per la discesa, c’è il sole ma le nuvole sono troppe, meglio fare in fretta.

IMG_20160604_152150

Andrea con una GT da 26″ apre la strada, io dietro e Andrea con una Canyon bellissima chiude il trio così da filmare tutto.
Nonostante le litrate d’acqua messe giù poche ore prima il terreno tiene e il fango è poco, si viaggia davvero bene!
Arriviamo all’alpe Ravetta e tagliamo a destra, breve tratto in piano e qui per me è nuovo, scegliamo di andare verso destra quindi verso Rasa di Varese.
Una discesa molto bella e veloce in alcuni punti, poche radici e guidata. Iniziavo a gasarmi un po’!

Ora ci dirigiamo verso la stazione della funicolare del CdF, facciamo il biglietto (2€ persona+bici) e ci risparmiamo circa 200 m di dislivello. Riprendiamo a pedalare ma arrivati a circa 30 minuti dall’inizio del Sentiero dell’Attrezzo (ex Cubana) le nuvole si fanno più minacciose, la temperatura crolla e inizia a piovere di brutto.
Cerchiamo riparo sotto gli alberi ma dopo circa 15 minuti nemmeno le foglie tenevano più e nonostante il keeway eravamo bagnati fradici.
IMG_20160604_170000

Passano ancora i minuti ma la pioggia non molla, ogni tanto sembra aprirsi ma è tutta una finta.
Decidiamo così di proseguire, tanto ormai bagnati per bagnati 😉
Partiamo spediti e in poco tempo arriviamo al piazzale belvedere, da qui ci aspettano circa 10 minuti di pedalata in piano e poi finalmente la discesa.

Il cielo fortunatamente lascia spazio ad ampie schiarite, giusto per farci affrontare la discesa in condizioni meno disastrose 🙂
Sempre nello stesso ordine ci mettiamo in fila e siamo pronti a percorrere il “Sentiero dell’Attrezzo”, un tempo conosciuto come “Cubana”.

Si comincia abbastanza in piedi, leggermente scavato.
Il fondo poi particolarmente zuppo d’acqua non aiuta molto, dopo aver percorso i primi 200 metri circa inizia a migliorare, si possono mollare un po’ i freni e gustarsi le mille traiettorie che offre questo trail.
A metà partono i rockgarden, resi molto scivolosi dalla pioggia, li affrontiamo a velocità ridotta e senza difficoltà li superiamo.
L’ultima parte è più flow, ci sono delle radici ogni tanto ma possono essere sfruttate come minirampe e fare i pirla 🙂
Gli ultimi metri sono uno spettacolo, mini toboga tutto da guidare di potenza. Il terreno qui è meno fangoso ed è una goduria farlo, anche se è la prima volta che facevo quel pezzo mi dava sicurezza!

Cubana… tanta roba insomma, breve ma intensa! 🙂
Da provare assolutamente in condizioni meteo migliori.

Ringrazio i 2 Andrea per avermi portato a provare questo sentiero, per la compagnia e le risate!
Nonostante siamo arrivati a casa inzuppati e conciati 🙂

TRACCIA GPS (fatta partire da Pian Valdes):

Scarica

Daniele

Attenzione - Scarico di Responsabilità:
Gli itinerari illustrati in questo sito sono stati percorsi in prima persona dagli autori degli articoli e le relative descrizioni sono frutto di libere considerazioni personali.
Chi decide di percorrere tali itinerari lo fa a proprio rischio e pericolo.
La Gestione del sito www.MyTrails.it declina qualsiasi forma di responsabilità nei confronti di coloro che, in base a proprie libere valutazioni, decidano di percorrere gli itinerari qui descritti, anche se in possesso delle cartine o delle tracce GPS da noi elaborate e/o presenti in rete.