Tavernerio: sulle PS della Enduro Cup Lombradia 2016

05/06/2016 (Domenica) – Sono stato invitato dal mio collega Franz per un giro AM sul m.te Generoso insieme ai suoi amici di MTB, però, essendo piovuto poco negli ultimi giorni e di certo ci sarà un sole che spacca il c… ai passeri, ci tocca cambiare destinazione: Tavernerio.
Lungo le PS della gara che si è disputata un paio di mesi fa.
Ci troviamo verso le 9:00 al parcheggio del parchetto nei pressi della Parrocchia di Solzago, dove viene allestito il Paddock per la gara.
Aspettiamo tutti i partecipanti del “tour” e alla fine si conteranno:
7 ragazzotti e 1 cane… si si! Un cane! 🙂
Cochi, sarà la mascotte della giornata e ci seguirà per tutta la durata del giro. Fantastico!

La salita per me sarà nuova, dopo ormai 3 anni che giro qui affronterò la risalita ufficiale della gara che permette di arrivare all’imbocco della PS1 Bolli e la PS3 Meriggi (riaperta quest’anno).
Chiamarla risalita è riduttivo secondo me e altri componenti della carovana. Una vera e propria rampa di circa 5 km, uno strappo continuo su sterrato e ciottolato, una goduria per le nostre (mie) gambe ancora fredde.
Io la percorrerò per circa 2/3 pedalata, il rimanente a spinta, diciamo che volevo tenermi per la discesa dai…
Alcuni l’hanno fatta tutta in sella, compreso Cochi! 🙂
Durante la prima risalita c’e stata una “foratura”, la valvola tubeless probabilmente difettosa si è tranciata, risultato: gomma a terra, copertone da svuotare e una cara e buona vecchia camera da inserire!

Arriviamo in un’ora all’inizio della PS1 Bolli, ci bardiamo e siamo subito pronti per scendere.
Sul bagnato sono una capra, lascio quindi passare 2/3 persone e mi inchiodo alla ruota posteriore di Franz. Per ultimo ci sarà Davide (padrone di Cochi) e Cochi.
Subito si parte coi freni tirati, è bella scavata e si scivola da matti, per fortuna poco più avanti cambia tutto.
Non mollo la traiettoria del collega e gli sto incollato, tanto da riempirmi la maschera di fango!
Ora il terreno, anche se molliccio, tiene da far paura e le Maxxis Minion fanno davvero un ottimo lavoro. Non pensavo!
Compressioni finali molto divertenti ed ecco che la prima discesa è terminata. Goduta tutta fino in fondo! Siamo tutti molto soddisfatti e anche pieni di fango, ma non importa ci stiamo divertendo da paura!
Tempo di togliere il casco ed ecco che arriva la nostra mascotte, incredibile! Veloce… solo un po’ lento sul tecnico con le sue gommine da 22″.

Ora risaliamo lungo la strada asfaltata, la classica che faccio insieme al team MyTrails, a metà ero già cotto.
La prima salita, l’uscita di ieri e l’assenza di rapporti credo che mi abbiano segato un po’ le gambe.
Fortuna che non sono l’unico “out” e quindi non sono l’ultimo.
Io però non ho scuse, loro devono aspettare il cane 🙂
Ricompattiamo il gruppo alla fontana a due passi dal Faro Voltiano e ripartiamo in direzione Baita Bondella.
Con le gambe che bruciano arrivo pedalando poco prima della baita, dove gli altri stanno mangiucchiando qualcosa.
Ne approfitto per spararmi le mie meritate merendine.

Una decina di minuti e siamo in sella, percorriamo il bellissimo traversone che ci porta all’inizio della PS2 Boletto (ex PS3).
Partiamo molto veloci, il fondo è quasi perfetto, solo un po’ scivoloso sulle prime roccette. Dopo i drop, nel tratto pedalato in piano lascio passare un biker che mi era incollato, ad ogni curva me lo sentivo addosso, non volevo rallentarlo troppo. Una volta passato davanti però era lui quello col fiato sul collo.
Questa la conosco davvero bene ormai e quindi io e la Patrol ce la siamo letteralmente mangiata.
Arriviamo all’incrocio con la maledetta risalita, tempo di fare alcune considerazioni sul fondo particolarmente “gripposo” e Cochi è subito tra noi… sono sbalordito da questo cane!

Anche lui però inizia a sentire la fatica e credo anche il caldo. Durante la pedalata per andare a prendere la nuova PS3 Meriggi, s’è sdraiato in una pozzanghera! 🙂

L’ultima discesa sta per iniziare, io ho già finito i freni e la stanchezza si vede anche nelle facce degli altri per fortuna, non solo nella mia.
Questa PS l’ho fatta solo una volta, ma la ricordo bene: scassata nella prima parte e poi più veloce. Siamo pronti, casco e via!

Parte subito “incazzatissima”, bella ripida e da capire dove mettere le ruote. Io ovviamente seguo a ruota chi mi precede.
Arrivati ai rock garden le gambe hanno iniziato a cedere, ogni tanto devo sedermi sulla sella, ma per fortuna non pero molto terreno.
Rispetto alla volta scorsa è migliorata parecchio, non era ancora finita allora quando ci siamo passati. Meglio così!
Arriviamo a dei tornantini stretti, qui il gruppo s’è riunito ed eravamo un trenino, sarebbe stato forte averlo ripreso da fuori con una actioncam.
Passerella in legno, guado a 100 all’ora e fine!
Alle 13:30 circa raggiungiamo il paddock conciati da sbatter via, compreso Cochi. Abbiamo fatto i fanghi oggi.
Noi ci riposiamo e lui mangia le sue strameritate crocchette!
Grandissimo!

Orange Patrol & Orange Altitude
Orange Patrol & Orange Altitude ferme al “Paddock”

Bellissima raidata insieme a dei simpatici bikers, non vedo l’ora di ripetere un’uscita come quella di oggi, senza fango però possibilmente.

Ecco il gruppone (o come ha detto qualcuno: “un bouquet di c***i”) Ahahah!

Grande Cochi!
Grande Cochi!

TRACCIA GPS:

Scarica

Daniele

Attenzione - Scarico di Responsabilità:
Gli itinerari illustrati in questo sito sono stati percorsi in prima persona dagli autori degli articoli e le relative descrizioni sono frutto di libere considerazioni personali.
Chi decide di percorrere tali itinerari lo fa a proprio rischio e pericolo.
La Gestione del sito www.MyTrails.it declina qualsiasi forma di responsabilità nei confronti di coloro che, in base a proprie libere valutazioni, decidano di percorrere gli itinerari qui descritti, anche se in possesso delle cartine o delle tracce GPS da noi elaborate e/o presenti in rete.