Monte Generoso: in MTB da Bizzarone seguendo i binari

17/05/2015 (Domenica) – Andrea, Daniele, Davide partono dal Bizzarone alla conquista del Monte Generoso. Ce la faranno?

Certo che sì!

Partenza dal Bizzarone, territorio italiano, perchè è più facile trovare parcheggio gratuito 🙂 Sconfinamento presso il cancello di Santa Margherita di Stabio e breve trasferimento su asfalto fino a Mendrisio. Per fortuna che Daniele conosce bene la zona e il percorso…!

In tempo zero stiamo salendo su asfalto sulla famosa “Via Lunga”, direzione Bellavista. La salita, come dice il nome, è bella lunga! Daniele tira il gruppo come un trattore, lui voleva partire prestissimo e adesso deve trainare i due ciclisti dormiglioni.

Comunque, ridendo scherzando e sudando, dopo aver detto mille volte “oh raga ma quanto manca??” arriviamo finalmente a Bellavista dove ci concediamo una pausa ristoratrice.

Avaria / 01

Avaria / 02

I pensieri del buon Daniele sono facilmente intuibili. Sono le 14:15…

Avaria / 03

… e mancano ancora quasi 500 metri di dislivello per arrivare in Vetta…! Chi lo sa, fa finta di niente.

Siccome il trenino è fuori servizio fino al prossimo anno, decidiamo di seguire la scelta del trekker che raggiungono la Vetta passando per i binari. In questo modo la salita sarà ugualmente lunga ma evitiamo un’ora di bici a spalla sui famosi “gradoni”.

Avaria / 04

La salita, sempre sotto il sole a picco, regala splendidi panorami.

Avaria / 05

Andrea è ancora pieno di energie e scala i montarozzi per non perdere neanche un centimetro di panorama. Se solo sapesse quanto manca alla cima…

Avaria / 06

Per mia somma gioia, non manca qualche passaggio in galleria.

Avaria / 07

Pausa contemplativa prima dell’ascesa finale.

Avaria / 08

Arrivati alla stazione della Vetta, manca ancora un terribile tratto di portage prima di arrivare in cima. Io inizio ad avere la vista annebbiata…

Sono da poco passate le 16:00 quando stramazzo su una delle panchine della cima. Daniele sfodera dallo zaino un chilo di pizza: sia lodato lui e il suo papà che l’ha preparata!

Qui nella foto ne avevamo già fatta fuori metà:

Avaria / 09

Daniele è in grande forma ma in isolamento: i suoi pensieri sono tuttora intuibili 🙂

Avaria / 10

Io e Andrea invece siamo decisamente sfatti  e abbiamo pensieri diversi !!

Avaria / 11

Mentre la mia vista comincia a sistemarsi, rigenerata dalla pizza, dagli energy drink e dagli integratori, Daniele si lancia in un reportage fotografico degno di Discovery Channel.

Avaria / 12

Avaria / 13

Avaria / 14

Avaria / 15

Avaria / 16

Avaria / 17

Non soddisfatto, realizza anche uno splendido shooting alle bici, posizionandole in maniera artistica …e rischiosa 🙂

La Mongoose Teocali di Andrea:

La Cube Sting di Daniele:

La Trek Fuel EX di Davide:

Ci agghindiamo, facciamo il setup alle bici e all’alba delle 17:30 iniziamo la discesa. La pausa è durata oltre un’ora ma a me è sembrata di 5 minuti !

Inutile dire che Daniele e Andrea scendevano come razzi, persino sui mitici gradoni, dove non è mancato qualche rischio. Io mi trascinavo dietro a fatica…

Arrivati a Bellavista prendiamo per la prima volta il sentiero che principalmente costeggia i binari, fin giù a Mendrisio. Inizialmente scende a picco nel bosco (dove non mi faccio scappare uno scivolone sullo spesso strato di foglie) poi, sempre rimanendo perlopiù a vista dei binari, diventa roccioso e a tratti tecnici. A me non è piaciuto per niente, zero totale, invece il resto del team saltuariamente ha gradito qualche passaggio, ma il giudizio sul fatto che non sia una discesa da ripetere è unanime. Molto meglio la discesa sul versante opposto, per la Via Bassa con partenza-arrivo a Cabbio.

Arriviamo provati a Mendrisio, dove alle 18:30 Daniele ha ancora la voglia e la forza di fare una foto alla sua bici in posa.

Avaria / 33

Finito? No! Manca il trasferimento su asfalto fino a Santa Margherita e un ultimo interminabile strappo in salita fino al parcheggio del campo sportivo di Bizzarone dove ritroviamo l’auto.

Gita di grande impegno fisico e dai bellissimi panorami, congratulazioni a tutti i partecipanti!

Davide

Traccia GPS (42 km per +1526m disl.):

Scarica

 

Attenzione - Scarico di Responsabilità:
Gli itinerari illustrati in questo sito sono stati percorsi in prima persona dagli autori degli articoli e le relative descrizioni sono frutto di libere considerazioni personali.
Chi decide di percorrere tali itinerari lo fa a proprio rischio e pericolo.
La Gestione del sito www.MyTrails.it declina qualsiasi forma di responsabilità nei confronti di coloro che, in base a proprie libere valutazioni, decidano di percorrere gli itinerari qui descritti, anche se in possesso delle cartine o delle tracce GPS da noi elaborate e/o presenti in rete.