Monte Martica: in MTB a Natale

25/12/2014 (Giovedì – SS. Natale) – Con un tempo del genere sarebbe stato un vero sacrilegio non fare un’uscita. Così, rinnovo la vecchia tradizione, già consolidata nei Natali 2010-2011-2012, e parto verso la Martica. Qualcuno dovrà pur controllare che il Presepe in vetta sia in ordine, no?

Sole splendente, cielo sereno, clima incredibilmente mite per la stagione (9-10°). Alle ore 12:00 spaccate sono in sella della mia Trek presso Villa Toepliz e in meno di mezzora, dopo aver imboccato la salita militare, arrivo a Piam Waldes.

Panorama da Piam Waldes
Panorama da Piam Waldes
Dettaglio della mia Trek appoggiata alle postazioni di tiro. Sullo sfondo il Lago di Varese.
Dettaglio della mia Trek appoggiata alle postazioni di tiro. Sullo sfondo il Lago di Varese.
Oggi è un vero piacere pedalare.
Oggi è un vero piacere pedalare.

Dopo una breve sosta per le foto, riparto e l’occhio non può fare a meno di cadermi sulla mitica discesa del Poligono, che in passato abbiamo percorso tutti insieme.Che spettacolo dev’essere vederci scendere da lì…

La discesa del Poligono (traccia bianca sul crinale).
La discesa del Poligono (traccia bianca sul crinale).

La salita procede costante senza intoppi, ovviamente non ho incontrato nessuno finora, fin sotto il Chiusarella quando incrocio un altro biker, molto XC, che sta scendendo a passo d’uomo con un bellissimo casco fluo.

Proseguendo noto sempre più che la militare ha subito seri danni dalle piogge torrenziali delle scorse settimane.

I danni provocati dalle piogge.
I danni provocati dalle piogge.

Raggiungendo il “Ricovero”, sono costretto a fermarmi, visto che ne abbiamo parlato proprio poche sere fa durante la pizzata natalizia MyTrails. In tanti anni che saliamo alla Martica, non ci siamo mai fermati a vederlo. Per la cronaca, non ci siamo persi niente…

Il Ricovero.
Il Ricovero.
L'interno del Ricovero. Notasi la bambole di dubbio utilizzo appese alle pareti...
L’interno del Ricovero. Notasi la bambole di dubbio utilizzo appese alle pareti…

La salita prosegue così in totale solitudine fino alla vetta, contrassegnata dalla trincea della Linea Cadorna (1^ Guerra Mondiale) e dal suo Presepe.

Cima / Presepe
Cima / Presepe

Ci sono arrivato in un’ora e venti circa. Niente di eccezionale ma considerato lo scarso allenamento e il fardello del cenone non posso lamentarmi.

Metto in ordine le statuine, un pò disordinate e cadute causa intemperie e lucertole.

Dettaglio Presepe.
Dettaglio Presepe.

C’è anche il registro delle visite ma la penna non funziona quindi non posso segnare il passaggio.

Torno indietro e vado al classico Punto Panoramico in prossimità della Punta Rossotti.

Punto Panoramico / Croce.
Punto Panoramico / Croce.

Trek alla base della Croce.

Trek alla base della Croce.

Qui lo spettacolo è sempre garantito!

Panorama dal punto panoramico
Panorama dal punto panoramico

Bike Christmas / 13

Bike Christmas / 14

Ne approfitto per fare un pò di promozione sull’altro guestbook, inserito all’interno di una scatola militare ai piedi della Croce.

Bike Christmas / 15

Un pò di sana promozione...
Un pò di sana promozione…

Tuttavia questa promozione è niente in confronto ai mitici adesivi che Daniele ha fatto realizzare e che ci ha regalato per Natale.

Gli ambitissimi adesivi MyTrails!
Gli ambitissimi adesivi MyTrails!

E’ giunto il momento di scendere. Nell’ordine: taglio freeride, sopraelevata, taglio downhill, pratoni / discesa “Andrea”,  che mi portano alla Cascina Redaelli dove prendo la strada e concludo il mio giro alle 15:40. Il fondo era secchissimo e asciutto, a parte il guado del Rio Castellera dove c’è un delirio di fango, ed anche nell’ultimo tratto boschivo prima della Cascina.

Buon Natale! Anzi, Bike Christmas!

Davide

Traccia GPS:

Scarica

 

Attenzione - Scarico di Responsabilità:
Gli itinerari illustrati in questo sito sono stati percorsi in prima persona dagli autori degli articoli e le relative descrizioni sono frutto di libere considerazioni personali.
Chi decide di percorrere tali itinerari lo fa a proprio rischio e pericolo.
La Gestione del sito www.MyTrails.it declina qualsiasi forma di responsabilità nei confronti di coloro che, in base a proprie libere valutazioni, decidano di percorrere gli itinerari qui descritti, anche se in possesso delle cartine o delle tracce GPS da noi elaborate e/o presenti in rete.