Monte Mottarone: L1 e Obelisco MTB

28/09/2014 (Domenica) – Dopo il successo di settimana scorsa, nuova capatina al Mottarone per provare altre discese.

Il tempo è decisamente peggiore quindi già in partenza sono consapevole che in vetta ci sarà nebbia, poco importa. Arrivato a Stresa prendo letteralmente al volo l’ultima corsa della funivia prima di pranzo (12:30). Fortunatamente, complice il tempo, non c’è quasi nessuno. Idem in cima.

Dopo aver raggiunto la vetta Inizio subito a scendere lungo il sentiero L1 (si può anche evitare di salire in vetta) con l’obiettivo di farlo quasi tutto fino a Stresa. La prima parte è ampia ma con un fondo molto accidentato, tantissimi sassi smossi che richiedono molta attenzione. Si scende così per un pò, poi raggiunta l’Alpe Giardino il sentiero cambia e diventa una bella traccia molto flow. Finisce presto e si arriva quasi sotto la stazione di Alpino. Qui la traccia gps che sto seguendo si discosta dal sentiero L1 e inizia a scendere praticamente a caso nel bosco e io la tengo d’occhio. Si prosegue nel bosco senza un segno per terra da seguire, in 20 cm di foglie, cercando di scegliere la linea giusta per oltrepassare i vari terrazzamenti. Molto “free” e molto “wild”, divertente perchè si riesce a scendere senza fermarsi. Si sbuca su una strada asfaltata, la si oltrepassa e ancora giù a caso nel bosco. Qui si intravede una sorta di sentiero ma purtroppo poco dopo lo trovo totalmente devastato da alberi caduti. Rinuncio a proseguire, torno sulla strada e la percorro in salita avendo verificato la possibilità di tornare alla stazione di Alpino. Raggiunta quest’ultima proseguo un pò e si aprono le danze con il celeberrimo “obelisco”, la pista di downhill del Mottarone. Fatti pochi metri sono subito fermo davanti ad un ripidone pazzesco che mi richiede non poco studio e fatica per poterlo scendere (a piedi). Il seguito non è da meno e, per me, diventa una lunga passeggiata a piedi su drop, saliscendi,gradoni e mille altri ostacoli. In alcuni punti è praticamente verticale! Incontro due volte la strada asfaltata, la si oltrepassa ma la pista da downhill rimane sempre molto aggressiva. Non faccio in tempo a pensare “meno male che non c’è nessuno!” che sento un rumore di ferraglia violentata arrivare da dietro. Mi butto nel bosco per liberare la strada e arriva un ragazzo super dowhiller con una bella doppia piastra, tutto bardato stile video RedBull che da sfoggio di come si scende da lì. Tanto di cappello. Segue un single track che costeggia un fiume e sbuco a Stresa tra le prime case, dove incontro un cartello stradale che non avrei mai pensato di vedere in vita mia: divieto di downhill! La cosa più sconvolgente? Hanno scritto”downhill” in maniera corretta.

All mountain, xc, downhill… questo Mottarone è davvero multi-purpose!

Davide

Traccia GPS trovata su internet, sentiero L1 + varianti nel bosco:

Scarica
Traccia GPS trovata su internet, Obelisco downhill:

Scarica

 

Attenzione - Scarico di Responsabilità:
Gli itinerari illustrati in questo sito sono stati percorsi in prima persona dagli autori degli articoli e le relative descrizioni sono frutto di libere considerazioni personali.
Chi decide di percorrere tali itinerari lo fa a proprio rischio e pericolo.
La Gestione del sito www.MyTrails.it declina qualsiasi forma di responsabilità nei confronti di coloro che, in base a proprie libere valutazioni, decidano di percorrere gli itinerari qui descritti, anche se in possesso delle cartine o delle tracce GPS da noi elaborate e/o presenti in rete.