Parco del Campo dei Fiori: anello MTB sul Sentiero 10

11/01/2014 (Sabato) – Il trio MyTrails debutta nel 2014 con una bella uscita al Sentiero 10, traccia che percorre tutto il perimetro del Parco del Campo dei Fiori.

Solito parcheggio a Varese in Via Robarello (classica partenza anche per il Monte Martica e dintorni) e in tarda mattinata siamo operativi ed in sella. Per scaldarci saliamo fino ai pressi della Prima Cappella del Sacro Monte e poi giù per un divertente e veloce sentiero. Piccolo guado e passato Velate imbocchiamo il vero e proprio Sentiero 10.

Incontri lungo il Sentiero 10
Incontri lungo il Sentiero 10

Il Sentiero ha il fondo abbastanza irregolare, non è propriamente un’autostrada, ma io e Marco con le nostre full non abbiamo difficoltà. Lo stesso non si può dire per l’eroico Daniele che, ancora dotato di Bianchi-muletto-front, rimane al passo senza problemi ma con ingenti sollecitazioni fisiche.

I detriti lungo il percorso sono parecchi e un ramo, probabilmente sollevato dalla ruota anteriore, mi si infila tra le ruota posteriore e la guarnitura e dopo aver provocato un veloce bloccaggio della ruota mi accorgo che, sigh, il mio tendicatena fai-da-te è stato gravemente ferito. Impossibile pedalare perchè interferisce con la pedivella quindi non mi resta che smontarlo per poter proseguire. Tendicatena R.I.P. 🙁

Raggiunto il quadrivio chiamato “Località Quattro Strade”  Daniele decide che è il momento per una breve pausa.

Località Quattro Strade
Località Quattro Strade

Riposino

Anche quando si tratta di ripartire, la fatica e la fame giocano brutti scherzi…

"Ehi, dov'è il manubrio??"
“Ehi, dov’è il manubrio??”

Dalle Quattro Strade si scende verso Orino per un chilometro abbondante di discesa bella arrabbiata (la guida consiglia di farla a piedi, tsk!) e raggiunto il paese di Orino ci aspettano un pò di chilometri di tranquilli sentieri costellati da molti sali-scendi. Decidiamo di deviare in salita verso la Rocca di Orino e qui facciamo una sosta.

Sosta alla Rocca di Orino
Sosta alla Rocca di Orino

Rocca di Orino / 2

Riprendiamo il percorso verso il Brinzio e incontriamo un curioso sasso nero gigante, trattasi di un masso erratico. Ne approfittiamo per un veloce autoscatto.

Il trio MyTrails al masso erratico "Sasso Nero"
Il trio MyTrails al masso erratico “Sasso Nero”

Scorcio zona Brinzio

Una volta raggiunta la Rasa di Varese non resta che lanciarci nell’ultima e divertente discesa, a tratti bella arrabbiata a causa di una nostra deviazione “a caso”, che ci riporterà proprio sulla strada nei pressi del parcheggio di Via Robarello.

Davvero un’ottima uscita variegata e di soddisfazione,  il Sentiero 10 è sempre un classico!

Davide

Traccia GPS:

Scarica

===================================================

Doveva essere un giro facile, da fare ad occhi chiusi ma per il mio fisico del tutto fuori allenamento è stata una bella mazzata!! (ultima uscita un mese fa).

Marco e Davide filavano via lisci da qualsiasi parte: in salita, in discesa, sui sassi erratici, in piano, nel mega ripidone sbagliato coi ciottoli… Davide sempre davanti, ha troppi km nelle gambe rispetto a me e Marco!

Dopo pochi metri dalla partenza abbiamo sbagliato anche strada, ci siamo dovuti fermare a guardare il GPS, per mia fortuna, ero già spompo e mi son potuto riposare. Ripartiamo in salita e…  Davide scompare all’orizzonte, incredibile! Ci riuniamo dove inizia il sentiero e qui, da quello che avevo capito, il giro doveva rimanere più o meno tutto alla stessa altezza. Un continuo sali e scendi spezza gambe e il primi km in salita, per me era la fine! Demoralizzato mi sono trascinato per quasi tutto il giro ma ecco che nel finale ha inizio una discesa 🙂 Il gruppo si è compattato e ci siamo sparati questo ultimo tratto insieme ad una velocità abbastanza sostenuta, tra passaggi tecnici e swippamenti vari!

Ottimo primo giro di questo nuovo anno, nonostante la mega-fatica! La povera Bianchina però è ora che vada in pensione…

Daniele

 

Attenzione - Scarico di Responsabilità:
Gli itinerari illustrati in questo sito sono stati percorsi in prima persona dagli autori degli articoli e le relative descrizioni sono frutto di libere considerazioni personali.
Chi decide di percorrere tali itinerari lo fa a proprio rischio e pericolo.
La Gestione del sito www.MyTrails.it declina qualsiasi forma di responsabilità nei confronti di coloro che, in base a proprie libere valutazioni, decidano di percorrere gli itinerari qui descritti, anche se in possesso delle cartine o delle tracce GPS da noi elaborate e/o presenti in rete.