Piste ciclabili in provincia di Varese: due giorni per toccare cinque laghi in MTB

Weekend ricco di chilometri: sabato composto da due laghi e domenica da altri tre. Let’s start!

15/06/2013 (Sabato) – Il tempo è bello e fa caldo, ne approfitto per un classico giro al Lago (Varese e Comabbio) in dolce compagnia. La pista ciclabile il sabato è vivibilissima, quindi si procede senza ostacoli o intoppi. Inoltre, finchè la temperatura lo permette, scegliamo l’orario di pranzo per fare la maggior parte del giro (prima della sosta pranzo) così da incontrare ancora meno gente per strada.

Segnalo che è praticamente completato l’anello del Lago di Comabbio, ora nei pressi del campeggio (zona nord-est del Lago) non bisogna fare più il tratto di strada trafficata per completare l’anello.

Davide

TRACCIA GPS: ripropongo la vecchia traccia già postata a Marzo.

Scarica

===================================================

16/06/2013 (Domenica): Visto che è stato sdoganato il cicloturismo, decido di recarmi in Valganna per provare le nuove super mega piste ciclabili completate lo scorso anno. In realtà negli anni passati c’erano già dei tratti di pista, ma negli ultimi due anni hanno fatto dei lavori davvero grandi che hanno unito tutte le ciclabili presenti, ovvero:

1) Ciclabile Valganna – Valmarchirolo (da Valganna a Ponte Tresa)

2) Ciclabile Ghirla – Valganna – Valcuvia (da Ghirla a Cassano Valcuvia)

3) Ciclabile Valcuvia – Valtravaglia – Luino (da Catevria a Luino)

Decido di provarle tutte, una per volta.

Passata l’ora di pranzo lascio l’auto nel parcheggio del cimitero di Valganna, entro in paese e salgo verso il Lago di Ghirla. Subito inizia la ciclabile Valganna – Valmarchirolo, ombreggiata e il leggera discesa, che costeggia tutto il lago.

Nota: le foto sono state scattate quasi tutte in movimento, quindi potrebbero essere un pò storte e sfuocate.

Ciclabile Valganna - Valmarchirolo / 1

Ciclabile Valganna - Valmarchirolo / 2

Ciclabile Valganna - Valmarchirolo / 3

Velocemente (3 km) il Lago finisce e si arriva al territorio del paese di Ghirla.

Ciclabile Valganna - Valmarchirolo / 4

Ciclabile Valganna - Valmarchirolo / 5

Poco prima di raggiungere il Maglio di Ghirla, si incontra sulla sinistra la seconda ciclabile della lista. Tornerò dopo a prendere, al momento proseguo dritto e, passata la provinciale, il percorso prevede di passare attraverso la frazione Raglio del comune di Cunardo e poi attraverso Cugliate – Fabiasco prima di riprendere la ciclabile a Marchirolo. Anche se si tratta di vie aperte al traffico, si tratta di stradine secondarie di paese, quindi deserte. Il percorso è comunque segnalato abbastanza bene anche se in alcuni punti mancano i cartelli di svolta.

Ciclabile Valganna - Valmarchirolo / 6

Arrivati a Marchirolo si entra nel freschissimo Parco dell’Argentera. La strada è tutta discesa e disseminata di punti di sosta e camminamenti vari per passeggiate super-fresche e momenti di vero relax.

Ciclabile Valganna - Valmarchirolo / 7

Ciclabile Valganna - Valmarchirolo / 8

Ciclabile Valganna - Valmarchirolo / 9

Usciti, si attraversa la provinciale e si prosegue la discesa verso Ponte Tresa. Qui la ciclabile segue il percorso lungo la vecchia tramvia Marchirolo – Ponte Tresa. Si incontrano tre gelide e umide gallerie. Purtroppo l’illuminazione automatica (attivata da sensore volumetrico) funziona solo nell’ultima.

Ciclabile Valganna - Valmarchirolo / 10

Usciti dall’ultima galleria si vede già il Lago di Lugano e in un attimo, attraversando la provinciale, si arriva sul lungolago di Ponte Tresa.

Ciclabile Valganna - Valmarchirolo / 11

Ciclabile Valganna - Valmarchirolo / 12

Ciclabile Valganna - Valmarchirolo / 13

Qui il lungolago permette un bel giretto sia verso destra (direzione Lavena Ponte Tresa) sia verso sinistra (direzione Ponte Tresa). Inoltre è pieno di baretti, gelaterie, ecc.

Ciclabile Valganna - Valmarchirolo / 14

Ciclabile Valganna - Valmarchirolo / 15

Ciclabile Valganna - Valmarchirolo / 16

Ciclabile Valganna - Valmarchirolo / 17

Non mi dilungo troppo sul lungolago perchè ho ancora tanta strada da fare. Ritorno sui miei passi, passo di nuovo le 3 gallerie e poi per rientrare a Ghirla devio su asfalto per “fare prima”. Scelta sbagliata, perchè la strada essendo più corta è in salita decisamente più ripida rispetto alla ciclabile, inoltre è molto trafficata e priva di banchina: abbastanza pericolosa. Raggiunta Ghirla e il suo Maglio, imbocco la seconda ciclabile della giornata, quella Ghirla – Valganna – Valcuvia.

Ciclabile Valganna - Valmarchirolo / 18

Ciclabile Valganna - Valmarchirolo / 19

Il bivio tra le due ciclabili. A destra verso Ponte Tresa, a sinistra verso la Valcuvia
Il bivio tra le due ciclabili. A destra verso Ponte Tresa, a sinistra verso la Valcuvia

La ciclabile Ghirla – Valganna – Valcuvia inizia prevalentemente pianeggiante o in leggera discesa, e passa attraverso prati e campi prima di costeggiare la provinciale per un breve tratto.

Ciclabile Ghirla - Valganna - Valcuvia / 1

Ciclabile Ghirla - Valganna - Valcuvia / 2

Passata la località Camartino, dopo un brevissimo tratto su strada, si taglia per il piazzale della Chiesa seguendo i cartelli “Cascata”. La ciclabile qui è sterrata e molto carina, inoltre la zona permette soste e relax nel fresco più assoluto e si può scendere verso la cascata.

Ciclabile Ghirla - Valganna - Valcuvia / 3

Ciclabile Ghirla - Valganna - Valcuvia / 4

Ciclabile Ghirla - Valganna - Valcuvia / 5

La ciclabile rimane sempre tutta prevalentemente in discesa fino ad accentuarsi in un punto asfaltato ricco di tornanti.

Ciclabile Ghirla - Valganna - Valcuvia / 6

La ciclabile procede quindi in piano nella Valcuvia su fondo di cemento dal colore verde (mai visto prima, immagino per minimizzare l’impatto ambientale) fino al paese di Cassano Valcuvia dove termina, immettendosi sulla terza ciclabile, quella Valcuvia – Valtravaglia – Luino.

Proseguo dapprima in direzione sud. Carino il sottopassaggio (di questo tipo li avevo visti solo sui campi da sci fino ad ora) e il proseguio tipo palafitta su una zona paludosa.

Ciclabile Valcuvia - Valtravaglia - Luino / 1

Ciclabile Valcuvia - Valtravaglia - Luino / 2

Qui la ciclabile termina nei pressi di località Cantevria. Siccome non c’è nulla, torno subito indietro verso nord direzione Luino. La ciclabile è tutta pianeggiante e passa nella Valcuvia (tra il Monte San Martino e il Monte Campo dei Fiori, mie vecchie conoscenze) e nella Valtravaglia (tra il Monte Sette Termini e il Monte PianNave). Qui si va veloci e l’unico fastidio sono gli insetti, davvero tanti, che si colpiscono durante la marcia.

Ciclabile Valcuvia - Valtravaglia - Luino / 3

Ciclabile Valcuvia - Valtravaglia - Luino / 4

Ciclabile Valcuvia - Valtravaglia - Luino / 5

Si costeggiano il torrente Rancina e il torrente Margorabbia e si arriva a Luino, sul Lago Maggiore. In realtà la ciclabile non finisce a ridosso del lago, ma termina circa un chilometro prima. Per raggiungere il lago bisogna fare un chilometro di strada normale, molto trafficata, quindi massima prudenza.

Ciclabile Valcuvia - Valtravaglia - Luino / 6

Raggiunto il Lago Maggiore, faccio una brevissima sosta e mi rimetto subito in marcia direzione Valganna, purtroppo si è già fatto tardi!

Di queste ciclabili posso dire che è stato fatto un gran lavoro (per essere in Italia), tuttavia a causa delle pendenze non vedo la possibilità di fare un giro in dolce compagnia o con la famiglia. Mi spiego meglio: l’unione delle tracce fornisce come risultato un tracciato a forma di “H”, dove la stanghetta di sinistra è la ciclabile Luino – Valcuvia (prevalentemente pianeggiante o comunque in falsopiano discesa verso Luino), la stanghetta orizzontale è la ciclabile Ghirla – Valcuvia (forse la più bella come percorso, ma in decisa salita nella direzione Valcuvia – Ghirla) e infine la stanghetta di destra è la ciclabile Valganna – Marchirolo, in forte salita nel tratto Ponte Tresa – Ghirla. A causa di queste pendenze, non vedo come si possa elaborare un percorso che preveda un primo tratto consistente, poi sosta merenda, e rientro. Con ogni combinazione, la sosta merenda sarebbe rovinata dal pensiero di dover affrontare una salita imminente… Per una gita tranquilla, magari in dolce compagnia o con la famiglia, secondo me il meglio ad oggi rimane il Lago di Varese (anello da 29 km), con l’aggiunta di quello di Comabbio per chi vuole strafare (totale 48 km ca).

Davide

TRACCIA GPS:

Scarica

 

Attenzione - Scarico di Responsabilità:
Gli itinerari illustrati in questo sito sono stati percorsi in prima persona dagli autori degli articoli e le relative descrizioni sono frutto di libere considerazioni personali.
Chi decide di percorrere tali itinerari lo fa a proprio rischio e pericolo.
La Gestione del sito www.MyTrails.it declina qualsiasi forma di responsabilità nei confronti di coloro che, in base a proprie libere valutazioni, decidano di percorrere gli itinerari qui descritti, anche se in possesso delle cartine o delle tracce GPS da noi elaborate e/o presenti in rete.