Apertura Passo del San Gottardo 2018

26/05/2018 (Sabato) – Nella giornata di ieri (25/05/2018) è stato riaperto il passo del San Gottardo dopo un lunga chiusura invernale.
Le nevicate quest’anno sono state abbondanti e ci sono stati dei ritardi con i lavori ma finalmente la strada è tutta libera!

Non abbiamo in programma una mega camminata di mille ore, l’obiettivo è solo quello di raggiungere il lago della Sella e stare un po’ al fresco.

Usciamo dall’autostrada ad Airolo, seguiamo le indicazioni per il passo e iniziamo a salire. Fino a quota 1800 metri, la neve era assente, ma a pochi minuti dall’arrivo iniziavano ad esserci i muri ai lati della strada… che figo!

Troviamo posto davanti al lago di San Carlo, non c’è tantissima gente, pensavo peggio.
La temperatura è gradevole: 9°C con un sole molto forte.

Abbandoniamo l’auto e ci dirigiamo verso l’ospizio, perché da lì parte “in teoria” la strada bianca che porta al lago della Sella…

dico in teoria perché ovviamente è sommersa dalla neve.
E ogni tanto si sprofonda…

Mi avventuro anche in un piccolo torrente creato dalla neve che piano piano sa “disléngua“… ero troppo attratto da quella muraglia di acqua ghiacciata!

Dopo un’ora e mezza abbondante tra 4 passi e qualche scivolata arriviamo sotto la diga, teniamo la sinistra e ci saliamo sopra…
ed ecco il lago della Sella tutto ghiacciato

Dalla parte opposta abbiamo un bel panorama, in fondo la Val Bedretto e il passo della Novena, ancora chiuso… sepolto da 12 metri di neve (per davvero!)

Pausa pranzo con lasagne (???) ancora calde

PAZZESCO!
e adesso si dorme! 🙂

Purtroppo il riposino dura poco, le nuvole si avvicinano in fretta, meglio ripartire.
Torniamo sui nostri passi e quasi all’arrivo troviamo lei…

Appena uscita dal letargo, tutta magra e tirata.

Torniamo alla macchina belli riposati (e ustionati), nonostante la piccola camminata.
In estate abbiamo almeno una cima da raggiungere in questa zona… stay tuned 😉

Daniele

Attenzione - Scarico di Responsabilità:
Gli itinerari illustrati in questo sito sono stati percorsi in prima persona dagli autori degli articoli e le relative descrizioni sono frutto di libere considerazioni personali.
Chi decide di percorrere tali itinerari lo fa a proprio rischio e pericolo.
La Gestione del sito www.MyTrails.it declina qualsiasi forma di responsabilità nei confronti di coloro che, in base a proprie libere valutazioni, decidano di percorrere gli itinerari qui descritti, anche se in possesso delle cartine o delle tracce GPS da noi elaborate e/o presenti in rete.