Sting Line: Cube Sting al Monte San Giacomo (Vergiate)

09/03/2014 (Domenica) – Domenica pomeriggio, tutti in gita al MSG Bike Park.

Ci sono due novità: la prima è la Cube Sting 29″ di Daniele che finalmente affronta un percorso a lei adatto, la seconda è la mia prima uscita in questa zona.

Carichiamo tutte e tre le bici sulla Cross Polo di Davide (si incastrano alla perfezione!) e in breve siamo a Cuirone (frazione di Vergiate).

Breve salita e siamo sulla cima del Monte San Giacomo, da qui partono i tre sentieri del Bike Park.

 

Ecco le mie impressioni, con riferimento alla Lezione 1

  • il primo (nord-est), che è quello principale, presenta dei passaggi interessanti, è il più largo ma è pieno di tagli e bivi. Bisogna percorrerlo parecchie volte per avere una buona confidenza e concentrarsi sulla guida e non su quale direzione prendere.
  • il secondo (ovest) è il più stretto e guidato, è quello che a me è piaciuto di più. Il sentiero è unico, non ci sono bivi, è ricco di tornati stretti e rampe. Tutte sono evitabili anche se (giustamente) il flow ti porta proprio nella loro direzione.
  • il terzo (sud-est) è  veloce e parte con un bel salto su rampa. Salto che non è nulla di impossibile, ma un fosso dietro la rampa mette un po’ timore psicologicamente. Rimandato, per ora.

Abbiamo percorso tutti i sentieri, alcuni un paio di volte. Daniele ha sempre aperto il gruppo disegnando la “Sting Line” che io e Davide abbiamo cercato di seguire.

La Sting si è comportata bene, anche se per un errore nel set-up non è stata sfruttata a dovere…

Per concludere la giornata non ci siamo risparmiati un po’ di sano bici-a-spalla. Scendendo dal sentiero 2 abbiamo notato l’arrivo di una nuova traccia, aperta e pulita di recente: non sapendo dove fosse la partenza, l’abbiamo percorsa al contrario.

Bonus Track! Ecco la nuova  traccia  4 del MSG! In discesa niente male, molto veloce e divertente. Peccato solo il terreno fosse molle perché smosso recentemente. Ecco il gpx registrato da Davide.

Scarica

Marco